Tentare, provare e rischiare è il modo migliore per imparare.

venerdì 5 giugno 2015

Un puntaspilli in un secchio

Ieri è stata l'ennesima giornata di ordine nelle mie scatole dei passatempi... ogni tanto bisogna farlo!
Tra le varie cose, che non sapevo neppure di avere, mi capita fra le mani questo secchiello in metallo.
Comprato chissà quando e chissà dove, con l'idea che prima o poi a qualcosa sarebbe servito.
L'idea arriva dalla carissima Roberta Rosi e dal suo blog (http://biroscrap.blogspot.it).
Il suo puntaspilli è davvero carinissimo e caso vuole che abbia tutto il necessario per provare a farlo anch'io.
Della stoffa fantasia, una serpentina zig-zag, un nastrino millimetrato, un mini rocchetto e poche altre cose per un risultato molto simile all'originale.
Chiedo scusa a Roberta per aver copiato il suo progetto in modo così spudorato, ma è talmente bello che non mi sono azzardata a cambiare nulla.
Mi piace proprio così, come il suo... però è tutto mio!



4 commenti:

  1. Progetto molto utile oltre che graziosissimo! E la tua precisione è inconfondibile. bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè non ci provi anche tu? E' semplice...

      Elimina
  2. Che bella idea, e non si butta niente, neanche un secchiello di latta.
    Un saluto, Sabrina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una creativa il riciclo è basilare...

      Elimina